#carta

Morisetti Andrea

Verbania, classe 1981
«In natura niente è perfetto e tutto è perfetto. Gli alberi possono essere contorti, incurvati in modi bizzarri, ma risultare comunque bellissimi.»1Alice Walker.

MANIFESTO

Nell’ambito della storia dell’arte, generi, soggetti e stili hanno conosciuto definizioni e fortune alterne. Si pensi al ritratto, alla gloriosa pittura di storia, ai quadri di paesaggio, fino alla natura morta. La sistematizzazione dei generi artistici è stata per secoli, a partire dalla cultura classica, una modalità di rigida definizione delle opere d’arte.

Oggi assistiamo invece a un’ibridazione sempre più accentuata tra generi e pratiche e una relazione più stretta con ambiti di produzione formale – come il design, la grafica, l’architettura – e teorica – come la filosofia, le scienze naturali, l’ecologia. Le fotografie di Andrea Morisetti partono dall’osservazione della natura e si contaminano con le forme pure del linguaggio grafico: l’utilizzo calibrato di linee, forme e gradazioni tonali.

Acuto esploratore di paesaggi, Morisetti si lascia guidare dagli elementi naturali – acqua, nuvole, rocce, alberi – per scorgere le forme del linguaggio visuale astratto. Le sue immagini induco l’osservatore a comprendere il nesso profondo che esiste tra “grafica” e “natura”.

Sull’onda di un maestro della fotografia del secondo Novecento come Paolo Monti, le fotografie di Andrea Morisetti censiscono, con uno sguardo poetico e a tratti malinconico, gli ambienti e la natura del Verbano Cusio Ossola. «Le foto che scatto, generalmente, sono quasi tutte registrate in situazioni di vissuto personale, con un risvolto impulsivo di fondo dove non c’è tempo dedicato in esclusività a un progetto fotografico».

Nascono così le raccolte intitolate “Nature scomposte”, “Tra laghi e monti” e “Echi di roccia” dove ogni soggetto, ritratto in bianco e nero, coglie con minuzia di dettagli, la realtà e i suoi contenuti reconditi. L’intento di Morisetti non è quello di esaltare la bellezza del soggetto ritratto. L’immaginazione dell’osservatore è liberata dal vincolo dell’elemento originario e scova, nelle disposizioni casuali della nature, immagini e texture originali dalle infinite possibilità interpretative.

PERCORSO

La fotografia di Andrea Morisetti nasce per un’obiezione di coscienza. Siamo negli anni Duemila, quando la leva militare era ancora un servizio obbligatorio e sottrarvisi significava scegliere di impegnarsi in altri campi. Andrea ottiene una posizione come civilista e diventa una specie di taxidriver con il compito di portare in giro persone soggette da diverse tipologie di disagi e disabilità.

Nei momenti di attesa tra un appuntamento e l’altro Andrea inizia a scattare per curiosità. Le prime fotografie di “passaggio” sono realizzate con una Canon AE-1 che apparteneva a suo padre. È il tempo delle prime sperimentazioni analogiche e dei corsi presso alcuni PhotoClub che gli consentono di acquisire le conoscenze tecniche. Grazie all’acquisto di diverse tipologie di accessori si avvicina all’immagine in bianco e nero.

Vivere a stretto contatto con laghi e monti gli permette di confrontarsi con il paesaggio. Le sue fotografie si svincolano subito dei “bei ritratti” da cartolina e diventano occasioni di ricerca verso una prospettiva astratta.

La sua professione di grafico lo accompagna a un lento passaggio alla fotografia digitale. Oggi lavora con tre fedelissime fotocamere digitali del sistema Fujifilm. Le opere qui proposte sono scattate principalmente con la X-PRO1, che è una macchina che richiede un pizzico di pazienza ed un utilizzo oculato. Assomiglia alle fotocamere a telemetro Leica.

Le immagini sono stampate in un laboratorio che ha sede in Germania, Pluripremiato con il TIPA World Awards, su carta Ilford B/N: una carta concepita per la combinazione delle più moderne tecniche di esposizione laser con il tradizionale procedimento a base di alogenuri d’argento. Su questo supporto le immagini risplendono in modo particolare, grazie alla densità ottica e ai forti contrasti caratterizzati da toni bianchi luminosi e neri intensi, che creano maggiore profondità.

Opere


Opere su commisione

Scrivi alla mail info@alminuto.it: ti metteremo in contattato con Morisetti Andrea per realizzare il tuo sogno!